I preferiti del mese: Maggio

Maggio è stato per me un mese all’insegna della corsa. Ho dovuto far conciliare mille impegni, mille progetti e ho cercato di organizzarmi al meglio (anche se spesso non ci sono riuscita). Per cui ho avuto pochissimo tempo per me e le mie passioni, ma vi lascio comunque le mie preferenze.

Libri

Piccola chicca scoperta grazie alla Eris Edizioni e al suo delizioso catalogo. Ve ne parlerò presto in una recensione apposita (ne devo recuperare alcune prima), per ora vi lascio la sinossi:

In quel paese perso nella campagna toscana si dice che i Lucenti siano sempre destinati a tornare lì, a quel podere, inesorabilmente trascinati da qualcosa di più grande di loro. Si dice anche che Mino, il ragazzo dei Serrani, passi gran parte delle sue giornate immerso nelle pozze di fango, invece che giocare con gli altri ai videogiochi. Lucio invece sparisce all’interno del bosco per giorni interi e quando ritorna i suoi vestiti sono lacerati. C’è come una forza che agisce su quel paese, qualcosa che c’entra col bosco e che non fa crescere più nulla in quei luoghi; forse quel paese è davvero maledetto. Irma, una delle anziane che vive lì, racconta storie di donne che portavano il suo stesso nome. E poi c’è il buio, anche quando la luce lo nasconde, mosso da una forza insaziabile. Le generazioni si danno il cambio, le epoche scorrono, ma una cosa sembra non cambiare mai: la volontà di un uomo non sarà mai abbastanza, le sue radici lo tratterranno sempre nella terra che lo ha creato.
Mino nel fango sfugge da tutto, fino a quando in paese non arriva una estranea dallo sguardo familiare. A quel punto, forse, l’abbraccio intenso di quel fango non gli basterà più per sentirsi protetto.

Musica

the day is my enemy

Sempre stata amante dei Prodigy e dell’elettronica in generale, questo mese avevo bisogno di qualcosa che mi tenesse carica, e quest’album è riuscito a farmi da compagnia in qualsiasi momento della giornata, persino mentre scrivevo o mi concentravo. Sono sempre stata abituata ad ascoltare qualsiasi tipo di musica, per cui la amo in ogni sua sfaccettatura e riesco a leggere anche con dell’elettronica in sottofondo. In particolare The day is my enemy, la canzone che dà il titolo all’album, riecheggia ancora nelle mie orecchie e riesce a farmi immaginare scenari e storie (sì, ho sempre immaginato “cose” mentre ascoltavo la musica) che sono ancora lì ad alimentare le mie idee. Un album assolutamente consigliato se volete essere strong!

Serie tv

the seven deadly sins

Propriamente detto anime, The seven deadly sins (Nanatsu no taizai) mi ha tenuto compagnia per tutto il mese. Arrivato alla seconda stagione, è il mio anime preferito, di cui sto leggendo anche il manga e ho persino realizzato un cosplay. Storia fantasy seria, piena di intrighi, magia e leggende, riesce a farmi trasportare in un altro mondo e a farmi staccare la spina dai problemi di tutti i giorni. La trovate sottotitolata e presto in italiano su Netflix (dove c’è già la prima stagione).

Questi i miei preferiti di maggio, al prossimo mese!

Ilaria Amoruso

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *